Home Sport Milano Diritti tv, la Lega non rescinde con Mediapro

Diritti tv, la Lega non rescinde con Mediapro

Una lunga assemblea nella sede della Lega Serie A a Milano ha portato i presidenti del massimo campionato a confermare l’accordo con Mediapro riguardo ai diritti tv del triennio 2018-2021. Una nuova assemblea è in programma lunedì prossimo, ma intanto gli spagnoli si sono già salvati due volte da un voto per la risoluzione, la prima volta con 12 voti a favore (ne serviva uno in più per rescindere) e la seconda con 10.

Mediapro ha garantito un pagamento da 186 milioni di euro come ulteriore garanzia, oltre ai 203 previsti per luglio come prima rata, ma il parere legale richiesto dalla Lega ha sottolineato l’inadempienza della società iberica per non aver presentato le dovute garanzie. Lunedì prossimo è in programma una nuova assemblea, qualora la Serie A dovesse nuovamente decidere di andare avanti bisognerebbe comunque aspettare qualche settimana per capire quale sarà l’esito del ricorso presentato proprio da Mediapro per il bando bloccato da Sky.