Home Milano In Città Maggiore sicurezza a Milano: in arrivo il Daspo urbano e l’esercito

Maggiore sicurezza a Milano: in arrivo il Daspo urbano e l’esercito

Venerdì mattina presso il Palazzo della Prefettura si è avuta la riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica per analizzare decisioni importanti circa una maggiore misura della sicurezza in città.

Il Comune, anche in seguito a recenti sollecitazioni istituzionali, annuncia che a breve sarà pronto il regolamento che consentirà di applicare a pieno le misure del “decreto Minniti” sulla sicurezza urbana. Il decreto concede ai sindaci la possibilità di multare e allontanare per 48 ore chi crea fastidi e problemi (non reati, ovviamente, per i quali procedono le forze dell’ordine) in certe aree delle città. In caso di violazione dell’ordine del sindaco, il questore può firmare un altro provvedimento di divieto di accesso a certe aree, che può durare fino a 6 mesi. Accanto alla stretta sui Daspo, c’è poi un altro provvedimento, elaborato dalla Questura e riguarda la vigilanza dell’esercito estesa a Brera. L’impiego dell’esercito in città è necessaria per scongiurare atti di terrorismo.

A partire da lunedì le pattuglie dell’esercito (a piedi) copriranno anche Brera, con percorsi in continuo movimento tra la tarda mattinata e l’inizio della notte.

Quando il provvedimento sarà pronto, l’allontanamento e il Daspo potranno essere utilizzati anche per i quartieri intorno a scuole, università, musei, monumenti, luoghi di attrazione turistica e parchi.