Home Cronaca Milano Zona 2 Condannato a 12 anni l’uomo che violentò la turista canadese

Condannato a 12 anni l’uomo che violentò la turista canadese

Josè Balmore Argueta Iraheta è stato condannato con rito abbreviato a 12 anni di carcere con l’accusa di violenza sessuale. Il ragazzo di origini salvadoregne di 28 anni, legato alla gang sudamericana MS18, è stato arrestato lo scorso novembre perché fingendosi un tassista, la notte del 17 settembre scorso aveva stuprato una turista canadese di 30 anni in zona Crescenzago, a Milano.

Nella notte in cui si è consumata la violenza la ragazza canadese si trovava in viale Monza, poco lontano dal centro di Milano, ed è salita a bordo del finto taxi per andare a Lampugnano e da qui prendere un pullman diretto a Venezia. Il 28enne, invece, l’avrebbe portata a Crescenzago dove, in una zona isolata, ha abusato di lei. Dalle indagini svolte dal pm Gianluca Prisco è emerso poi che il giovane è recidivo. Infatti aveva commesso anche un’altra violenza sessuale, il 14 novembre 2010, su una donna che era a bordo di un treno che viaggiava da Milano a Vignate.