Home Milano Zona 4 Che Fom? Spetom? Aspettando Godot in dialetto bresciano

Che Fom? Spetom? Aspettando Godot in dialetto bresciano

Che Fom? Spetom? è ispirato al classico Aspettando Godot di Samuel Beckett, ma con una novità: la rappresentazione è raccontata nel dialetto bresciano. Lo spettacolo andrà in scena al Teatro Il Cielo sotto Milano dal 10 all’11 marzo.

Il Trio Tiracollo, formato da Diego Belli, Faustino Ghirardini e Mattia Grazioli, presenta una nuova sfida: affidare al dialetto bresciano il compito di esplorare temi a lui estranei come l’attesa; di esplorare la capacità di una lingua quasi morta di raccontare un’ umanità in attesa della notte. L’utilizzo della lingua dei padri è importante per dare suono alle parole di un’umanità disperata che affronta con immensa malinconia la perdita di senso della vita, dello stare insieme, alle prese con la voglia e l’incapacità di dare un senso allo scorrere stesso del tempo.
Si canta, si balla, si parla, si fa silenzio… La sfida è davvero quella di provare ad affidare al suono  del dialetto il racconto di un apparente e surreale tentativo di avere ancora qualcosa o qualcuno per cui valga la pena aspettare.