Home Milano Zona 4 Milano, il quartiere di Santa Giulia riparte a settembre

Milano, il quartiere di Santa Giulia riparte a settembre

Il quartiere di Santa Giulia ricomincia a crescere. In estate, infatti, partiranno i lavori per il nuovo “business district” di Rogoredo, a sud ovest della città.

Ben presto dovrebbero sorgere Spark One e Spark Two (Spark significa scintilla) alle spalle della stazione ferroviaria e a fianco dello Sky campus. Due edifici rispettivamente di 25mila e 10mila metri quadri circa, per un investimento complessivo di circa 120 milioni di euro. Gli edifici segneranno la ripartenza di Santa Giulia sotto il nome di Intown, la joint venture Lendlease e Risanamento.
Il progetto, curato dallo studio Progetto CMR, insieme a Deerns, Milan Ingegneria, e Gae engineering, si pone l’obiettivo di ridefinire una nuova identità per l’area a sud della città, ed è basato su quattro linee guida: sostenibilità, efficienza, connessione, comunità. A settembre i cantieri dovrebbero iniziare per la creazione del primo edificio e sei mesi più tardi il secondo, con termine nel 2020.

Il progetto Spark One prevede la costruzione di un edificio per uffici di nove piani, con vocazione commerciale a livello strada: sarà una piazza aperta al pubblico, un nuovo luogo di passaggio e di ritrovo anche per chi arriverà dalla stazione e dal capolinea dei mezzi di superficie. Sarà dedicata molta attenzione alle aree verdi, ai collegamenti pedonali e veicolari, in quanto il progetto è anche sostenibile, pensato per raggiungere i più elevati standard dal punto di vista energetico.