Home Cronaca Pavia, arresti e obblighi di dimora per appalti truccati

Pavia, arresti e obblighi di dimora per appalti truccati

Una persona agli arresti domiciliari, altre quattro con obbligo di dimora e un divieto di dimora a carico di sei funzionari dei Comuni di Vidigulfo e Miradolo Terme. Sono questi i provvedimenti presi dalla Guardia di Finanza di Pavia, responsabile di un’indagine riguardante quattro appalti per i servizi di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani, nonché del rifacimento del manto stradale e della gestione della farmacia comunale di Vidigulfo. L’importo complessivo era di dieci milioni di euro.

La ditta prescelta sarebbe stata favorita predisponendo dei bandi ad hoc, con dei particolari requisiti in possesso solo da parte di chi doveva vincere la gara nelle intenzioni dei funzionari. Oltre ai provvedimenti sono state eseguite una serie di perquisizioni a Vidigulfo, Miradolo Terme e Pieve Emanuele.

Secondo quanto comunicato dalla GdF di Pavia, l’operazione farebbe parte di un’azione complessiva sul territorio per garantire legalità e trasparenza nel settore degli appalti pubblici.