Home In evidenza Ema, Milano chiede alla CE di sospendere il trasferimento da Londra ad...

Ema, Milano chiede alla CE di sospendere il trasferimento da Londra ad Amsterdam

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ormai vuole l’Agenzia europea del farmaco e contesta  l’assegnazione della sede ad Amsterdam. Il Comune ha presentato alla Corte di giustizia dell’Unione europea la richiesta di sospendere il trasferimento dell’European Medicines Agency (Ema) da Londra ad Amsterdam.

Il sindaco aspetta l’ispezione europea del 12 febbraio ad Amsterdam per verificare lo stato della sede provvisoria, contestata perché troppo piccola, e invita il Governo ad esercitare un’elevata pressione sui vertici della Ue. Sala non intende mollare su questo punto, ma combattere. Tuttavia dall’Ema non arrivano buone notizie per Milano. Il board dell’Agenzia ha avviato il processo di approvazione per i locali di Amsterdam. Entro la fine di marzo 2019 l’Ema si trasferirà da Londra ad Amsterdam, quando il Regno Unito si ritirerà dall’Unione Europea. Le autorità olandesi si sono impegnate a creare locali nuovi e su misura per l’Ema nel distretto commerciale Zuidas. L’edificio sarà completato entro il 30 marzo 2019, quando Ema sarà totalmente operativo ad Amsterdam.