Home Milano In Città Truffa Unipolisi, due arresti ma i vertici sono spariti

Truffa Unipolisi, due arresti ma i vertici sono spariti

Una vera e propria truffa, che ha coinvolto diversi studenti di Milano. Volevano frequentare un corso di studi in Fisioterapia alla Unipolisi, un Istituto di studi universitari con una retta da novemila franchi all’anno (poco meno di ottomila euro), ma sono stati coinvolti in una colossale truffa.

La sede dell’Istituto, a cui si sono rivolti molti degli studenti che non hanno superato l’ostacolo dei test a numero chiuso nel nostro Paese, è a Disentis, nella regione della Surselva. Un viaggio lungo, “bypassato” da alcuni prendendo direttamente alloggio in Svizzera. Oggi di questa Unipolisi resta la sola struttura. I vertici si sono dileguati, assieme ai documenti. I professori, qualificati e ignari allo stesso modo, sono rimasti egualmente a piedi.

Secondo quanto ha fatto sapere il Ministero pubblico due persone sono state arrestate nel dicembre scorso, hanno precedenti per reati dalle modalità simili. Le accuse sono appropriazione indebita, truffa e amministrazione infedele aggravata.