Home Sport Milano Il mondo del calcio al Memoriale della Shoah

Il mondo del calcio al Memoriale della Shoah

C’erano tanti volti noti del mondo del calcio, giocatori di oggi come Donnarumma o Conti e il tecnico Luciano Spalletti, ma anche vecchie glorie come Mazzola, Rivera, Bergomi, Massaro, più il commissario della Lega Serie A, Carlo Tavecchio, e il direttore sportivo della Fiorentina, Pantaleo Corvino. Tutti in silenzio, in segno di rispetto, al binario 21.

E’ lì che a Milano è stato posto il Memoriale della Shoah, dentro la stazione centrale, dove è stato posto uno dei vagoni che venivano usati per le deportazioni e sono state piazzate delle lapidi che riportano i viaggi della vergogna, dal capoluogo lombardo fino ai luoghi dello sterminio, Auschwitz e non solo.

“E’ fondamentale non dimenticare quanto accaduto – dice Luciano Spalletti – Una società in cui si sceglie di comunicare attraverso l’odio non ha alcun futuro. Quello che abbiamo visto oggi è stato fatto da mostri, che rimarranno schiacciati dal loro stesso odio”.