Home Milano In Città Influenza a Milano, terapie intensive in tilt

Influenza a Milano, terapie intensive in tilt

L’influenza sta colpendo duramente l’Italia e Milano non fa eccezione. Da Natale a oggi sono stati ricoverati, secondo i dati diffusi oggi dal Corriere della Sera, 48 persone in terapia intensiva per dei casi ritenuti gravi, divisi tra le strutture del Policlinico, San Raffaele, San Gerardo di Monza e San Matteo di Pavia. Questi ultimi sono gli ospedali di riferimento in Lombardia per l’uso di Ecmo, macchinario utilizzato per i casi di polmonite.

I continui ricoveri hanno costretto a rimandare le prenotazioni riguardanti gli interventi non ritenuti urgenti, che a questo punto rischiano però di accavallarsi per i prossimi mesi, nella speranza che l’emergenza subisca un freno e che il ritmo dei ricoveri non continui ad essere così alto.

I responsabili delle strutture lombarde hanno chiesto l’intervento della Regione Lombardia per avere maggiore coordinamento e un sostegno economico, che per quanto riguarda l’Ecmo è stato fermato dal ministro Lorenzin (a livello nazionale) dopo i 20 milioni di euro stanziati nel 2009.