Home In evidenza Lombardia ai vertici per la donazione di organi

Lombardia ai vertici per la donazione di organi

I dati di donazione del nostro Paese e i risultati dei programmi dei diversi trapianti d’organi sono eccellenti, tra i migliori europei. La regione Lombardia, in particolare, si posiziona ai vertici tra le regioni italiane con una significativa crescita per la donazione di organi. Si sta cercando di colmare il gap con la Spagna che da diversi anni ha l’indice più alto d’Europa, grazie a una legge particolarmente illuminata.

Nel nostro Paese il prelievo a scopo di trapianto di organi e di tessuti  da donatore deceduto è consentito solo con il consenso espresso in vita dalla persona donante e opportunamente documentato.  In mancanza di una esplicita dichiarazione, il prelievo è possibile solo se non vi è opposizione da parte dei familiari aventi diritto, ai quali viene offerta l’opportunità  della donazione quando vi sono le condizioni cliniche necessarie.Possono esprimere la propria volontà tutti cittadini, anche stranieri, maggiorenni.La volontà espressa ha valore vincolante e deve essere assolutamente rispettata. È possibile comunque cambiare opinione. In questo caso è necessario depositare o manifestare nuovamente la propria mutata volontà.