Home Milano In Città Grande distribuzione, lavoratori in corteo

Grande distribuzione, lavoratori in corteo

I lavoratori della grande distribuzione di Milano hanno sfilato oggi in manifestazione per protestare contro il mancato rinnovo del contratto nazionale, scaduto ormai quattro anni fa e per le condizioni di lavoro a cui si è giunti. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato il licenziamento da parte dell’Ikea di Corsico di Marica Ricutti, la mamma diventata simbolo della protesta, cacciata perché dopo essere stata spostata di reparto non riusciva a restare al passo con i turni. La donna, 39 anni, separata, ha due figli di cui uno disabile.

Nel corso del corteo, che ha visto impegnati circa un migliaio di lavoratori partiti dalla sede di Federdistribuzione in via Albricci e arrivati a Piazza della Scala, i protagonisti della protesta hanno chiesto maggiori diritti e protestato contro il comportamento dei grandi marchi. In piazza, sottolinea Repubblica, c’erano lavoratori provenienti da Zara, Esselunga, Ikea, Carrefour, Metro, Rinascente, ma anche dal centro commerciale Orio al Serio e dal Fiordaliso di Rozzano, questi ultimi due balzati agli onori delle cronache dopo la scelta di un’apertura natalizia.

Al Sindaco Sala è stata consegnata una lettera per sollecitare il governo sul rinnovo del contratto e una delegazione è stata ricevuta dall’assessore comunale al lavoro, Cristina Tajani.