Home Arte e cultura “L’assoluto presente”, allo Spazio Oberdan il disagio della gioventù

“L’assoluto presente”, allo Spazio Oberdan il disagio della gioventù

Verrà proiettato questa sera allo Spazio Oberdan di via Vittorio Veneto, alle ore 21.15, il film “L’assoluto presente” di Fabio Martina. Una riflessione sui giovani d’oggi, sulla precarietà dei vent’anni, attraverso gli occhi di tre giovani ragazzi (Cosimo, Riccardino e Giovanni) che a bordo di un Suv attraversano il centro della città di Milano. I tre danno vita a una feroce aggressione, lasciando la vittima a terra e poi scappando.

In sala sarà presente anche il regista, che ha alle spalle una lunga collaborazione come produttore di contenuti audiovisivi e supporto in area regia in Rai ed è iscritto all’associazione 100 autori, di cui fanno parte alcuni tra i più importanti autori cine-televisivi. Il film verrà replicato il 20 dicembre, mercoledì prossimo. Al termine della proiezione ci sarà un intervento di Cristina Saottini del Centro Milanese di Psicoanalisi “Cesare Musatti”. La pellicola è già stata proiettata due volte nel festival Piccolo Grande Cinema 2017 nella sezione concorso “Rivelazioni”.