Home Milano In Città Benessere Fumo giovanile, il Liceo Manzoni tenta una nuova strada

Fumo giovanile, il Liceo Manzoni tenta una nuova strada

Il Liceo Linguistico Manzoni di via Deledda a Milano prova a percorrere una nuova strada per combattere il tabagismo all’interno delle scuole superiori. E’ stati infatti creato uno spazio a sorveglianza allentata, una zona nella quale i ragazzi possono fumare, solo e soltanto all’interno di questo perimetro. «La zona franca fa parte di una strategia più ampia — spiega il dirigente Giuseppe Polistena al Corriere della Sera — che prevede corsi di prevenzione al tabagismo per prime e seconde classi all’Istituto dei Tumori e un dialogo continuo con i ragazzi che sta funzionando. Tra i minorenni i fumatori sono diminuiti».

Secondo quanto registrato da chi dirige l’Istituto, infatti, i divieti non stanno portando risultati soddisfacenti. I ragazzi si chiudono nei bagni o in qualsiasi altro anfratto in cui è più difficile scoprirli. Questo spazio, che viene considerato non di pertinenza della scuola per non contravvenire all’obbligo di legge del 2013, verrà utilizzato per fare opera di persuasione, provando a combattere il fumo a livello giovanile con la sensibilizzazione.