Home Sport Milano L’Olimpia Milano si ferma sul più bello

L’Olimpia Milano si ferma sul più bello

Nuova sconfitta per l’Olimpia Milano in Eurolega, al Mediolanum Forum contro il Khimki Mosca del capocannoniere del torneo, Alexey Shved. Finisce 77-71 e ora il bilancio delle Scarpette Rosse nel girone europeo è di 3-8, difficile da ribaltare per acciuffare la zona playoff. Fondamentale, come si temeva, l’apporto tra i moscoviti del fuoriclasse russo, dopo che la squadra di casa è rimasta in partita (e in vantaggio) fino al termine del terzo quarto, chiuso sul 56-55. Come in molte delle precedenti gare, però, è mancata energia nel rush finale.

“Purtroppo temevo che essere cresciuti e aver avuto i palloni per vincere le altre partite ci avrebbe tolto fiducia nel momento decisivo ed è quello che è successo – è il commento a fine gara di Simone Pianigiani -. Abbiamo giocato un bellissimo primo quarto, con grande dedizione difensiva, attaccando i loro cambi sistematici e rifornendo i lunghi. Ma nel secondo quarto siamo stati superficiali e non abbiamo capitalizzato perdendo parte del vantaggio quando avremmo dovuto avere 12 punti di vantaggio. Nel secondo tempo ci siamo fermati, loro si sono chiusi speculando sul nostro tiro e non abbiamo avuto la personalità che serviva. Abbiamo avuto paura di vincere e non abbiamo colto l’occasione per il salto di qualità. È un passo in avanti che non abbiamo fatto e invece dobbiamo fare. Sperando di recuperare presto Goudelock perché per vincere questa gara abbiamo prodotto troppo poco in attacco”.