Home Città Metropolitana Milano e la Lombardia maglia nera degli incidenti sul lavoro

Milano e la Lombardia maglia nera degli incidenti sul lavoro

lavoro

Continuano ad aumentare gli incidenti sul lavoro nel nostro Paese.

Secondo le stime fornite da Cgil, Cisl e Uil, sarebbero 86.614 le persone colpite, con un aumento del 2,1 %. La maglia nera della speciale classifica appartiene purtroppo alla città di Milano, che “svetta” con 29.060 casi, il 33,6% del totale.

Dati allarmanti soprattutto perché segnano un incremento rispetto allo stesso periodo dell’anno solare 2016 del 3,8 %. In generale è la Lombardia ad essere fortemente interessata dal fenomeno.

Dietro al capoluogo lombardo ci sono infatti Brescia, con il 13,6% dei casi sul totale nazionale, e Bergamo, con il 12 %. Le persone decedute in questi incidenti sono 94, 14 i più rispetto al 2016.

E anche in questo caso è sempre Milano ad essere davanti a tutte le altre città: 29 i casi di decesso, 16 quelli di Brescia, 12 a Bergamo, anche in questo caso sul podio subito dietro al capoluogo. I tre maggiori sindacati della Lombardia hanno riunito 440 rappresentanti dei lavoratori della sicurezza della regione, approvando un documento unitario per sollecitare un impegno delle istituzioni sul tema e rafforzare il sistema di prevenzione sui luoghi di lavoro.