Alfabeto della Vita Digitale: C come Crowdfunding

Capitale del web nazionale, della pubblicità e della comunicazione, Milano è la città più digitale d'Italia. Chi ci abita sperimenta quotidianamente quanto i media e la tecnologia fanno ormai parte integrante di ogni momento della nostra vita.

Il crowdfunding è una forma di finanziamento alternativa che vede coinvolti tutti coloro i quali vogliano sostenere un progetto. L’enorme diffusione della rete ha accelerato e reso tangibile questa pratica tesa a trovare risorse per realizzare le più svariate tipologie di progetti .

crowdfunding

La parola stessa, crowdfunding, “finanziamento dalla folla” , può coinvolgere una larghissima quantità di singole persone che, messe insieme genera una notevole quantità di risorsa economica. Diciamo così, un processo contrario a quello che una grande industria quando costruisce un prodotto si aspetta. Che il suddetto prodotto venga acquistato da più gente possibile in maniera da ottenere un alto profitto (economia di scala).

Ma come si realizza tutto questo? Fondamentalmente occorre una piattaforma che metta in contatto le due parti, donatore e ricevente. Grazie all’ampio sviluppo della tecnologia e dell’informatica, queste piattaforme hanno trovato florido terreno e dunque uno sviluppo tangibile.equity-crowdfunding

Le più diffuse piattaforme di crowdfunding sono Kickstarter, la più conosciuta, Indiegogo, DeRev ed Eppela (italiane e tra le migliori 5 piattaforme in Europa). Ulule, la prima in Europa e diverse altre, tipo Kapipal che viene definita come piattaforma internazionale per crowdfunding personale, come anche Smartika. Ovvio che cercando se ne trovano davvero molte ma tra di loro le piattaforme si differenziano per tipologia di modelli.

Sintetizzando appunto le diverse tipologie di piattaforma, le stesse si possono raggruppare in 4 diverse categorie : reward based, donation based, lending base, equity based.

  • Nel primo caso, è l’imprenditore che offre una ricompensa a chi investe (da reward, ricompensa).
  • Nel secondo, vi è l a presenza di una donazione, dunque un finanziamento erogato che non prevede nessuna ricompensa.
  • Nel terzo, si è alla analogia con un prestito nel senso che una volta ottenuti i fondi devono poi essere corrisposti a chi li ha forniti.
  • In ultimo, con i soldi che vengono dati, si entra in società con chi ha chiesto il finanziamento.

Il crowdfunding è diventato una delle più popolari vie di finanziamento per realizzare progetti, idee, eventi e quant’ altro.

crowdfunding

Si stima che a livello mondiale sono circa 34 i miliardi di dollari che sono transitati nel 2018 attraverso queste piattaforme in USA, Europa, Sud America ed Asia, sitmando che nel 2025 si raggiungereanno i 300 miliardi di dollari.

C’è una considerazione doverosa da fare che gioca a favore di questo tipo di finanaziamento.  Inizialmente quando si appronta un progetto, uno dei maggiori problemi risulta proprio essere il capitale iniziale, e proprio con questo tipo di metodologia di finanziamento dalla folla, si può ovviare a questo tipo di problematica. Infatti proprio per questo motivo diverse piattaforme pubblicizzano i propri prodotti con campagne anche video a vasto raggio ancor prima di aver raccolto fondi e naturalmente di andare in produzione.

Un po’ come si fa per le serie tv attualmente, si produce una puntata “zero”, se funziona e genera buoni ascolti, alora si procede con la produzione di tutta la serie.

gadget flow

Altro motivo di successo del crowdfunding è dovuto al fatto che funge anche da volano per la scoperta di nuovi prodotti emergenti sul mercato in quanto esistono app, come ad esempio Gadget Flow che permettono di poter avere sul proprio dispositivo le ultime novità in materia di prodotti su cui investire. Questo traina soprattutto chi intende far fruttare i propri capitali, potendo entrare subito nel progetto e dare il proprio piccolo o grande contributo, che messo insieme genera sempre differenze.