Milan, giorno decisivo: Li deve versare 32 milioni per non perdere il club

Possibili acquirenti ancora alla finestra in attesa di sviluppi

E’ il giorno della verità per il Milan. L’ultimo disponibile per Yonghong Li per versare i 32 milioni di euro richiesti dal fondo Elliott al proprietario di maggioranza per non prendersi definitivamente il club rossonero. Ne serviranno, eventualmente, altri 300 entro ottobre, ma prima serve questo step “estivo”.

Un passaggio fondamentale anche perché consentirebbe a Li di gestire personalmente l’eventuale cessione della società, alla quale si sono interessati almeno due grandi investitori dagli Stati Uniti: la famiglia Ricketts, oggi proprietaria dei Chicago Cubs di baseball, e Rocco Commisso, già al tavolo delle trattativa con Yonghong Li ma non felice delle imposizioni dettate dal socio di maggioranza. In caso contrario sarà invece Elliott a decidere cosa fare del Milan, se trattenerlo e gestirlo (improbabile) o se cercare in egual modo un acquirente tra chi si è fatto avanti.