Il tesoro dell’Inter arriva dalla Primavera

Secondo titolo italiano di fila e tante possibili plusvalenze dai talenti dell'Under 19

L’Inter conquista il secondo titolo Under 19 di fila, impresa riuscita solo ad altre quattro squadre in Italia, e raggiunge il Torino a quota nove scudetti nella categoria. Il successo di sabato scorso a Reggio Emilia contro la Fiorentina, reti di Colidio e Rover nei supplementari, consente a Stefano Vecchi di mettere in bacheca l’ennesimo alloro del quadriennio alla guida dei ragazzi del vivaio.

I tanti talenti che hanno contribuito all’impresa sono ora una risorsa per la società non solo dal punto di vista tecnico, ma anche per rimettere in pari i conti attraverso le plusvalenze richieste dall’Uefa per tenere fede agli accordi firmati nell’ultimo settlement agreement. I nomi che potrebbero lasciare la casacca nerazzurra (probabilmente con una clausola di ri-acquisto in favore dell’Inter) sono molti: da Valietti a Sala, da Lombardoni a Zaniolo, da Pinamonti a Odgaard, tutti elementi che per età non potrebbero partecipare al prossimo campionato se non come fuori quota.