Escape Room nella Basilica di Sant’Ambrogio

Gli studenti dell'Università cattolica di Milano hanno proposto quattro idee per valorizzare la Basilica di Sant’Ambrogio a Milano

Gli studenti dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano hanno proposto quattro idee per valorizzare la Basilica di Sant’Ambrogio a Milano: dall’escape room dentro la chiesa, guidati dal templare Turgisio, all’installazione luminosa da condividere tramite Instagram Stories; dal racconto di Milano fatto da milanesi acquisiti, come il Santo patrono, al percorso di musica e arte.

Sono i progetti migliori che gli studenti del corso di laurea magistrale in Comunicazione per l’impresa, i media e le organizzazioni complesse dell’Ateneo hanno realizzato quest’anno, raccogliendo la sfida di raccontare i luoghi di culto in epoca digitale.

Per gli 80 studenti coinvolti, la Basilica del Patrono è diventata oggetto di studio e di applicazione delle conoscenze nell’ambito della comunicazione, dei media digitali, del funzionamento della rete e delle reti sociali, delle competenze economiche, analitiche e di marketing, tecniche e tecnologiche.

I progetti degli studenti sono stati presentati il 4 giugno in aula Pio XI.

Sono stati premiati quattro progetti migliori, tre più un ex aequo, suddivisi in tre diverse aree: “Community Strorytelling”, che valorizza la dimensione della relazione e della comunità, “Religion Today”, che codifica il racconto della Basilica nel linguaggio digitale e “Basilica di Sant’Ambrogio e Milano, dove si punta sul dialogo tra la Basilica e la città di Milano”.

Lo scopo del progetto è far conoscere la storia, il patrimonio architettonico e artistico, la vita della comunità, superando le barriere geografiche, linguistiche, culturali e religiose.