Colpo alla ‘ndrangheta, sequestro da 5 milioni di euro

Arrestati tre esponenti del clan Loiero

I Carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Milano hanno eseguito un sequestro per circa cinque miliardi di euro. A tanto ammontano i beni di cui erano proprietari i fratelli Vincenzo e Giovanni Loiero, rispettivamente di 39 e 46 anni, e Daniele Mamone, 36 anni. Fanno tutti parte di uno dei più importanti clan della ‘ndrangheta, i Loiero appunto. I due fratelli hanno già una condanna di primo grado allo spalle per un traffico di droga tra Italia e Germania.

Nel corso delle perquisizioni sono state sequestrate tre aziende, diversi appartamenti tra villette e palazzine, macchine e scooter oltre a un grosso quantitativo di contanti trovati nella casa di uno degli arrestati. I tre accusati sono finiti in carcere.

L’inchiesta è partita dalle indagini del procuratore aggiunto Alessandra Dolci, che hanno evidenziato delle enormi differenze tra i redditi dichiarati e il patrimonio acquisito. Sospetti che hanno trovato conferma nei fatti.