Cityrumors Milano
Notizie locali Milano e provincia

Monza, 9 arresti per furti alle aziende di materiale plastico

Rubavano la plastica alle aziende e poi la rivendevano ai ricettatori.

59

In pochi mesi a cavallo tra il 2017 e l’inizio di quest’anno, avrebbe messo a segno furti per oltre mezzo milione di euro a discapito di ditte che commerciano materiale plastico in Lombardia.

A Monza una banda di malviventi effettuava sopralluoghi, faceva saltare gli allarmi perimetrali e rubava automezzi per la strada per poter spostare la merce rubata molto velocemente. Poi individuava aree dove lasciare in sosta i tir con la refurtiva anche per due settimane, prima di spostarla ancora e rivenderla. Ognuno aveva un ruolo ben preciso.

Il gruppo criminale composto da nove italiani, tutti pregiudicati, sono stati arrestati ieri mattina in seguito ad un’indagine dei carabinieri di Monza, che in pochi mesi a cavallo tra il 2017 e l’inizio di quest’anno, avrebbe messo a segno furti per oltre mezzo milione di euro in ditte commercianti materiale plastico, con sede tra le province di Mantova, Brescia e Lecco. La refurtiva veniva poi rivenduta per tramite di un ricettatore con un’azienda in provincia di Varese, anche lui arrestato e ai domiciliari. Erano convinti di poterla fare tranquillamente franca usando ricettrasmittenti e “jammer”.

Dei nove arrestati, uno metteva a disposizione un capannone a Canonica D’Adda (Bergamo) dove stoccare la merce rubata, ricevendo in cambio una sorta di “canone” mensile, un altro si preoccupava di organizzare i sopralluoghi, due mantenevano i contatti con i ricettatori, tra cui il loro miglior cliente, ritenuto concorrente esterno all’associazione, che acquistava abitualmente la merce rubata e la ricettava presso la sua azienda con sede a Malnate (Varese).

Sono almeno otto i colpi messi a segno dalla banda di ladri.  A seguito delle numerose denunce di furto sporte dai titolari delle aziende derubate, i militari sono riusciti a risalire ai componenti del gruppo criminoso. Per ciò che concerne la refurtiva, i  carabinieri hanno recuperato cinque mezzi rubati e oltre 60 tonnellate di materiale del valore di circa 300 mila euro.