Notte di aggressioni a Milano, arrestato un trentenne rumeno

Sarebbe responsabile dell'omicidio di un connazionale in via Padova

Continuano le indagini da parte della Polizia riguardo ai fatti avvenuti nella notte tra il 26 e il 27 aprile scorso, quando diverse persone furono accoltellate a Milano e dintorni prima dell’arresto il mattino successivo in Stazione Centrale di due uomini originari del Marocco. Un’altra persona, un cittadino rumeno di trent’anni, è stato fermato in queste ore per l’omicidio di un connazionale di 43 anni avvenuto davanti a un bar in via Padova.

Secondo quanto ricostruito dagli agenti, all’origine dell’omicidio ci sarebbe stata una forte discussione tra i due uomini. La vittima era in compagnia di altre due donne, sono ancora da chiarire i motivi che hanno portato alla colluttazione, quello che è certo è che l’aggressore avrebbe sferrato un pugno a causa del quale il 43enne avrebbe colpito l’asfalto con la testa in maniera violenta. L’uomo è poi deceduto in ospedale per un’omrragia cerebrale. Il trentenne, che ha precedenti per lesioni e rapina, è stato rintracciato in una fabbrica a Pavia.