Cityrumors Milano
Notizie locali Milano e provincia

Milano, marocchino da fuoco alla sua compagna dopo una lite

La donna ha riportato ustioni di terzo grado al braccio sinistro e sul 15 per cento del lato destro del corpo.

Arrestato un marocchino di 43 anni  per maltrattamenti e lesioni dopo che aveva lanciato alcol contro la compagna, una italiana di 45 anni, dandole fuoco.  L’evento è accaduto durante una lite nella tenda, in cui vivono da tempo, situata a Milano sotto al ponte all’altezza del civico 54 di corso Lodi.
Non era la prima volta che la donna veniva aggredita dal suo compagno. La scorsa notte, attorno alle 2.30, il marocchino l’ha aggredita per l’ennesima  minacciandola di morte e di darle fuoco. Le ha buttato dell’alcol addosso e poi ha appiccato il fuoco.

La 45enne è stata avvolta dalle fiamme ma è riuscita a togliersi gli indumenti prima che fosse troppo tardi. Ha riportato ustioni di terzo grado al braccio sinistro e sul 15 per cento del lato destro del corpo. Un passante ha notato il fuoco e ha chiamato subito la polizia che è intervenuta bloccando il marocchino. L’uomo ha  precedenti per droga e un divieto di dimora a Milano. Una volta soccorsa, la donna ha raccontato alla polizia di essere stata ricoverata altre volte in ospedale per i maltrattamenti del compagno ma di non averlo mai denunciato dicendo di essersi procurata da sola le lesioni.