Rapina e stupro in Ripamonti, fermato un 25enne colombiano

I carabinieri avrebbero bloccato l'uomo ieri notte

I carabinieri hanno fermato un venticinquenne di origini colombiano per la rapina e lo stupro compiuti lunedì sera in via Chopin, zona Ripamonti, a Milano.

L’azione è stata compiuta ieri notte, il cittadino sudamericano (residente a Milano) è sospettato di aver aggredito una giovane coppia con un coltello mentre i due erano in auto e di aver successivamente picchiato il ragazzo di 22 anni e poi violentato la ragazza di 19. L’uomo avrebbe trovato i due ragazzi in auto durante un momento di intimità, poco vestiti, e avrebbe dapprima chiesto di andare a un bancomat per prelevare dei soldi. Quindi avrebbe fatto scendere il ventiduenne, picchiandolo e poi violentando la ragazza. Quindi è poi fuggito, dopo aver rubato i portafogli, sulla Fiat Punto di proprietà dei due giovani.

Nel 2005, esattamente nella stessa via, si era consumato il medesimo delitto ai danni di un’altra coppia. Allora i responsabili (cinque ragazzi di origine rumena tra i quali c’erano anche due minorenni) furono arrestati e processati con condanne fino a nove anni.