Cityrumors Milano
Notizie locali Milano e provincia

Trasporto abusivo, i francesi di Heetch “sfidano” Milano

Battaglia continua da parte dei "regolari"

82

Continua a crescere a Milano il problema legato all’abusivismo dei servizi taxi senza licenza, legato alla nascita di nuove applicazioni. L’ultima della lista è Heetch, un prodotto francese che pesca nelle fasce di età più giovani agendo nella fascia oraria tra le 20 e le 6 del mattino.

La app transalpina, che nei giorni scorsi ha provato a difendersi sottolineando di pagare le tasse in Italia (Uber, ad esempio, le paga in Olanda) non ha però licenza per lavorare in Italia e per questo è da considerarsi abusiva.

Contro queste situazioni si stanno battendo tassisti e autisti Ncc (Noleggio con conducente) che nel recente passato, come segnala il Corriere della Sera, hanno fatto i conti anche con un’altra app, Risciò, stavolta di origine cinese.

Di qualche settimana fa il caso dell’autista abusivo che con un furgone ha “caricato” i clienti ed è stato beccato dai colleghi regolari, uno dei quali ha filmato la scena, terminata con l’abusivo che colpisce un vigile colpendolo con uno sportello nel tentativo di scappare.

Gli Ncc si sono messi d’impegno per segnalare le targhe degli abusivi e una settantina tra le ditte che fanno parte di questo gruppo ha creato una piattaforma online, Limo Green Service, che garantisce l’assenza delle commissioni e di conseguenza prezzi più concorrenziali.