Operazione “Scarface”: cinque arresti per droga in zona Bruzzano

Trovato in un appartamento un quadro di Al Pacino nei panni di Tony Montana

Si chiama, non per nulla, “Scarface. Prende il nome da un celeberrimo film, con un indimenticabile Al Pacino, l’operazione della Polizia di Stato di Milano che ha portato all’arresto di cinque persone per detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. Le indagini condotto dagli agenti del commissariato Comasina hanno appurato che il traffico avveniva all’interno di uno stabile nella zona di Bruzzano.

Il nome dell’operazione deriva anche da quanto è stato trovato all’interno dell’appartamento sottoposto a perquisizione, nel quale è stata trovata una scrivania con dietro un trono e un quadro rappresentante proprio Al Pacino nei panni di Tony Montana, protagonista di Scarface. Nella stessa casa viveva anche un cane di nome “Pablo”, che prende il nome da un altro esponente (stavolta facente parte del mondo reale) del mondo della droga internazionale: il trafficante Pablo Escobar, scomparso nel 1993 e al quale è ispirata la serie tv “Narcos”.