Cityrumors Milano
Notizie locali Milano e provincia

Corsi in inglese al Politecnico, il Consiglio di Stato dice no

Gli studenti vincono la battaglia contro l'ateneo

Il Consiglio di Stato, con una sentenza resa pubblica due giorni fa, ha bocciato la scelta del Politecnico di istituire corsi nella sola lingua inglese, confermando la sentenza del Tar del 2013.

Un anno prima il Senato accademico aveva approvato una delibera secondo la quale, dal 2014, gli insegnamenti sarebbero stati in sola lingua straniera, trovando il contrasto di un gruppo di studenti. Il Tar aveva dato loro ragione, ma contro la sentenza era arrivato l’appello dell’ateneo, appena rigettato dai giudici. Un’altra sentenza, quella della Corte Costituzionale dello scorso anno, aveva dato il via libera ai corsi in inglese solo se affiancati dalle lezioni in italiano.

Esulta in particolar modo l’Accademia della Crusca, che aveva sostenuto gli studenti nella loro battaglia. “Il Consiglio di Stato – si legge sul sito ufficiale dell’accademia – ribadisce l’importanza e la funzione della lingua italiana in nome della tutela del patrimonio culturale, del principio d’eguaglianza, della libertà d’insegnamento e dell’autonomia universitaria”.